IMP.A.C. 11 AV

Palettizzatore sacchi a paletta mobile con alimentazione dall'alto per alte produzioni.

Produzione Max: 1700 sacchi/h

CONTATTACI

Il palettizzatore IMP.A.C. 11 AV viene utilizzato nelle alte produzioni con capacità produttiva fino a 1700 sacchi/h. L´alta produzione e la grande flessibilità di palettizzare sacchi piccoli (2 Kg) e grandi (50 Kg) consentono a questo tipo di palettizzatore di trovare largo impiego in tutti i settori industriali. Il sacco proveniente da una linea a monte, viene pressato per essere reso uniforme e compatto, quindi orientato secondo la formazione predisposta ed avviato nella zona di preformazione strato. Lo strato così composto viene trasferito su di una piattaforma ad apertura centrale, la quale, aprendosi, deposita lo strato sopra la paletta portata in posizione di carico dal sollevatore che, provvede a posizionarla mediante sbarramento fotoelettrico. Il ciclo si ripeterà fino al completamento della paletta, che verrà evacuata e sostituita, per iniziare un nuovo ciclo. Tutti i sincronismi dei movimenti sono coordinati da un sistema modulare programmabile (PLC). La macchina può essere programmata per palettizzare sacchi di diverse dimensioni, formazioni e numero di strati.

Dimensioni sacco
Max. 1100 x 550 x h. 250 mm
Min. 300 x 150 x h. 60 mm
Dimensioni paletta
Max. 1300 x 1200 x h. 140 mm
Min. 1000 x 800 x h. 100 mm
Dimensione strato
Max. 1400 x 1250 mm
Altezza standard paletta piena
1600 mm
Peso Max. paletta piena
2000 Kg
Capacità operativa
6 strati/min con limite di 1700 sacchi/h
Potenza installata
13,5 KW
Pressione di esercizio
6 bar
Assorbimento aria compressa
100 Nl/min
Tensione comandi
24 V
Peso indicativo
12000 Kg

componentistica e conformità norme ATEX
verniciatura a spessore con vernici speciali
struttura macchina interamente in acciaio INOX
componentistica anticorrosione
macchina più larga o più alta per bancali con dimensioni non standard
mettifalda tra gli strati
palettizzazione su foglio di plastica moplen
regolazione automatica pressa
modulo di teleassistenza remota